Non è “un nuovo miracolo italiano” di Berlusconi, anche perché “iddu pensa solo a iddu” soprattutto, quando si parla dell’argomento; e poi, adesso, l’ottuagenario Silvio è più interessato alle dentiere. Non è neppure il programma di Renzi, il nuovo avanzato che inizia il suo cammino. E neppure una trovata mediatica del solito CasalGrillo: alla volatile ha sempre preferito il Vaffa.

passera-corrado

No, questa è un’altra storia. Anzi, Una storia nuova: il programma per salvare l’Italia appena lanciato dal Corrado nazionale. Bello: idee chiare su cosa manca “per rimettere in moto l‘Italia” e far fare il salto di qualità per tornare ad essere il Paese più meraviglioso del mondo. Corrado sa, vede e provvede. Accanto a lui, scaldano i motori i soliti noti: la società civile, l’Italia del fare e i moderati dei salotti buoni.

Noi, siamo già pronti ad essere “salvati” da un altro “uomo della provvidenza”. Solo una domanda: ma questo Passera è parente del Ministro per lo sviluppo economico più evanescente che si ricordi, o è un omonimo?

Pubblicato (anche) su Giornalettismo