Una mattina polverosa in una strada di qualche parte del mondo. Kayra cammina, in braccio un fagotto che strilla. Sembra una bimba che va a scuola con in braccio il suo bambolotto, invece è una mamma che si reca la lavoro con il suo bimbo in braccio. E anche se ha solo 15 anni è una legittima sposa, perché nel mondo ogni anno 7,3 milioni di ragazzine diventano mamme e quasi tutte sono legittime spose perché ogni anno si celebrano più di 14 milioni di matrimoni di spose bambine.

report_cover

La guiderà l’istinto, e sarà forse una buona madre, una moglie felice e una donna che trova la sua strada e, tra mille difficoltà, vive la vita. Ma non sarà la vita che si è scelta, ma quella che le hanno imposto: i genitori, l’ambiente, la povertà, l’ignoranza. E, anche se in altre parti del mondo si cresce più in fretta che in questo Paese di vecchi, sarà sempre una bimba a cui hanno rubato l’infanzia, l’adolescenza. La vita.

Kayra cammina, in braccio il suo bimbo che piange. Il sole scende e domani è un altro giorno

Mentre leggevate questo articolo 27 ragazzine minorenni si sono sposate; 14 di loro sono diventate mamme. Strappate all’infanzia e all’adolescenza nell’indifferenza generale.

Pubblicato (anche) su Giornalettismo