Sono una persona semplice. Un grosso limite, nell’Italia di oggi. Ed approfitto di questo piccolo spazio che gentilmente mi è concesso per chiedere a chi ne ha voglia di spiegarmi una cosa che non riesco a capire. CasalGrillo, che non so se sia un semplice portavoce o un dittatore ma che comunque qualcosa dentro il Mov5stelle conta, dice che se si fa un governo sostenuto da Pd e Pdl la gente prenderà i forconi.

I capigruppo del Mov5stelle, Vito lo smentito Crimi e l’onorevole-cittadina Lombardi, reclamano l’avvio dei lavori del Parlamento perché è arrivato il momento di smettere di scherzare, e sostengono che il voto a giugno sarebbe una iattura, se non altro per un problema di costi.

CasalGrillo, Vito lo smentito e l’onorevole-cittadina svillaneggiano tutti i partiti e dicono che mai e poi mai daranno la loro fiducia a un governo degli altri: Monti, Bersani, Berlusconi o qualsiasi altra “foglia di fico”: tutti uguali.

CasalGrillo, Vito lo smentito e l’onorevole-cittadina chiedono al Presidente della Repubblica di affidare l’incarico al Signor Movimento 5 stelle, che poi ci pensano loro. Ammesso che riescano a fare nome e cognome di una persona fisica esistente in vita – perché solo a quella il Presidente può dare l’incarico, chiedere al Gabibbo che ci teneva tanto – questo eventuale governo non sarebbe appoggiato da nessuno, a parte i 5 stelle che non hanno i voti per farlo eleggere né alla Camera né al Senato.

Ecco, io mettendo in fila questi fatti non ho capito che cosa vogliano fare i 5 stelle.

Forse, come dice questa piccola insignificante rubrica, a loro piace stare a guardare. E ai loro (quasi) 9 milioni di elettori?

Pubblicato (anche) su Giornalettismo

Annunci