Ragionare seriamente sulle proposte di Berlusconi è un ossimoro, al pari del ghiaccio. Ma c’è chi lo fa. Rilevando la mancata copertura finanziaria delle sue proposte con conseguente sfascio dei conti dello Stato, ovvero segnalando la loro irrealizzabilità, certificata da Berlusconi stesso quando dice che con il nostro sistema politico-istituzionale nessun presidente del Consiglio (o capo-coalizione) può attuare i suoi propositi.

Ma il punto non è mica questo: anche il più accanito tifoso di Zio Silvio sa che lui è un racconta frottole, un cacciaballe, un adorabile bugiardo, uno le cui proposte non vanno prese sul serio. Il punto è che tutti – incluso il sottoscritto – gli danno spago, parlano di lui, attaccandolo o incensandolo, aiutandolo nella sua disperata lotta per salvare se stesso.

L’unica risposta giusta sarebbe alzare le spalle e ignorarlo. Berlusconi chi?

Pubblicato (anche) su Giornalettismo

Annunci