Illustri politologi stanno interrogandosi sui sorprendenti – a loro dire – risultati elettorali della tornata amministrativa in Italia. Fervono dibattiti animati soprattutto sulle motivazioni che hanno spinto gli elettori ad abbandonare il PdL e le Lega Nord.

C’è chi dice che dipende dall’antipolitica. Chi pensa che la colpa è dello scandalo Ruby. Chi urla che l’elettorato non ha capito la scelta del PdL di appoggiare Monti. C’è chi paventa per la Lega Nord l’effetto Belsito-The family.

Nessuno che si soffermi sulla curiosa circostanza (una coincidenza?) che PdL e Lega Nord abbiano governato l’Italia 8 degli ultimi dieci anni. E che forse, anche se purtroppo con un colpevole ritardo, anche gli italiani – dai e dai – potrebbero essersene accorti e si siano comportati di conseguenza.

Pubblicato (anche) su Giornalettismo

Annunci