Alla clinica Lattieri di Palermo, si risparmiava sul “Tad”, farmaco destinato ai malati di tumore. “Son soldi buttati, tanto devono morire”. Grande indignazione popolare, articoloni sui media. La sanità pubblica ha molti sprechi; per risolvere il problema indignazione popolare e articoloni sui media dicono: privatizzate! La Lattieri è una clinica privata convenzionata con il Sistema Sanitario regionale.

Pare che la vicenda sia iniziata quando la Regione Siciliana, in grave deficit dei conti sanitari, pressata dallo Stato, ha varato provvedimenti antideficit, tagliando tra l’altro i rimborsi per le prestazioni erogate. Ad esempio, il rimborso per il “Tad” (farmaco che costa 250 euro) fu abbassato a 100 euro. E così la Lattieri non rientrava con i costi, e si è “arrangiata”.

Nell’ultima manovra finanziaria il governo ha tagliato i fondi per la sanità di qualche miliardo di euro (sui poco più di 100 annui). Le Regioni hanno protestato, ma non si è sentita alcuna indignazione popolare, corteo, articoli sui media. Forse, taglia oggi taglia domani, casi come quello della Lattieri si potrebbero moltiplicare. E di tagli si potrebbe anche morire.

Forse, oltre che indignarsi, il popolo dovrebbe cominciare a pensare. E i giornali, anziché sparare articoloni, dovrebbero cominciare ad informare.

Pubblicato su Giornalettismo

Annunci