L’Agenzia delle Entrate diretta da Attilio Befera è l’organo che ha il fondamentale compito di prevenire e recuperare l’evasione fiscale. Un compito particolarmente importante in Italia, che ha un evasione fiscale altissima, specie in questo momento in cui di soldi c’è un grande bisogno.

Le oltre 33 mila persone che esaminano le dichiarazioni dei redditi e predispongono i relativi accertamenti sono dirette da più di mille dirigenti; di questi, circa 700 sono funzionari senza qualifica dirigenziale con incarico “ad interim”, che svolgono cioè tale mansione senza aver passato un concorso ma di fatto “ad personam”, in proroga da anni ed anni.

Che tale prassi sia in contrasto con le leggi dello Stato, in particolare con gli artt. 19 e 52 del d. lgs. n. 165/2001, lo ha stabilito con certezza il TAR del Lazio, con la sentenza n.6884 dell’1.8.2011.

Chissà se può essere escluso con altrettanta certezza che ci sia anche un legame tra questa originale prassi organizzativa e l’alto livello di evasione fiscale in Italia.

Pubblicato su Giornalettismo

Annunci