Claudio Baglioni, il cantante che ha fatto innamorare milioni di ragazze sulle note di “Questo piccolo grande amore” è un uomo di successo. Strada facendo, ha girato il mondo e conosciuto gente importante. Gente come Silvio Berlusconi, di cui – in un’intervista al settimanale A – svela di essere un grande amico. Un uomo che, dice Claudio, “è meglio, molto meglio, di come viene raccontato”.

Ora vorrebbe cantare assieme a lui e a Bobo Maroni a Lampedusa. Perché – rivela sempre Claudio – Silvio è sfinito e sfiduciato. Si sfoga con lui al telefono, dicendogli “Claudio sei fortunato. Beato te che canti, suoni, fai innamorare le ragazze”. La ragione di tanta tristezza è sempre quel maledetto viziaccio della politica, che però ora lo ha stancato. Dice Silvio al telefono: “Claudio sono stanco, questa politica mi ha sfinito, mi ha deluso. Sai, continuo a chiedermi chi me l’ha fatto fare”.

Chissà. Magari qualche motivazione risiede in norme come quella dell’ultima manovra finanziaria, quella che avrebbe salvato Fininvest dall’ammenda di 750 milioni di euro per il Lodo Mondadori. Pare che la ritireranno. Per ora.

 

Claudio, Silvio e Bobo potrebbero scriverci una canzone, da cantare assieme a Lampedusa. Questo piccolo grande comma.

Pubblicato su Giornalettismo

Annunci