Crotone ha un nuovo sindaco di centrosinistra. La candidata del centro destra ha ammesso la sconfitta, aggiungendo che “Sarebbe scorretto e nello stesso tempo sbagliato fare ora considerazioni sul come e perché.” E’ Dorina Bianchi. Eletta senatrice nel 2008 con il Partito Democratico, dopo aver cambiato casacca nel 2004 (era del centrodestra). Esponente di spicco dei teodem, nota per le posizioni “ultrà” su procreazione assistita, testamento biologico, Pillola Ru486 . Nel 2009 abbandona il Pd per passare con Casini: altro cambio di casacca.

Candidata sindaco da Udc, Dc e Pdl, dopo il primo turno viene abbandonata dall’Udc. Motivi: il silenzio compiaciuto di Dorina, presente mentre Berlusconi ad un comizio attacca Casini e la sua scelta di apparentarsi con il candidato dell’ultradestra al ballottaggio. Passa in quota a Berlusconi, è il terzo cambio di casacca alla viglia del secondo turno.

Piace pensare che non sia scorretto e neppure sbagliato scorgere tra “il come e il perché” della sconfitta della nostra Dorina, oltre che l’onda lunga della fine del berlusconismo, un vento liberatorio. Contro i voltagabbana e gli integralisti di tutte le razze. Chissà se durerà.

Pubblicato su Giornalettismo

Annunci