Michela Brambilla ministro del Turismo, una delle più azzeccate barzellette di Silvio Berlusconi, ha presentato il Piano integrato per la valorizzazione turistica del Garda. “È il più rilevante progetto di promozione integrata mai realizzato, farà del Garda un brand riconosciuto sul piano internazionale”, ha detto la Ministro, pronosticando per il turismo nell’area un grande rilancio.

Il turismo italiano è in crisi da tempo, e ha pagato più di altri la crisi economica. L’ultimo rapporto Wef indica la competitività dei prezzi come principale punto debole del nostro paese (siamo 129esimi su 139), oltre alla scarsa priorità del settore per il potere pubblico. Siamo messi bene invece per le infrastrutture turistiche, incluse ICT e per la presenza di siti di interesse.

Servono idee nuove e soldi freschi anche. Il piano prevede, in sintesi: piste ciclabili, aggiornamento del sito Visitgarda, marchio di qualità, valorizzazioni enogastronomiche. Il budget previsto: circa 4,8 milioni di euro.

Più che un rilancio, un bluff.

Pubblicato su Giornalettismo

Annunci