Due nostri cari amici  WebLogin e M1979 ci hanno telefonato, con i potenti mezzi a loro (e nostra) disposizione, un tamburo sfondato e segnali di fumo, hanno pensato di invitarci a una “catena” (meme per i più navigati navigatori) per spiegare il perché e il percome siamo diventati blogger. Vi trascriviamo il resoconto di questa intervista…
Chi vi ha spinto a creare un blog?
Scusate, spiegateci prima che cos’è un blog…
Un blog è…ma cosa dite? Lo sanno tutti. E’ quella sorta di diario nel web in cui ognuno scrive quello che più gli piace e lo condivide con tutti gli altri…
Non capiamo…Ce ne fate vedere uno, sennò non riusciamo a capire…
Ma insomma, cosa avete? Sembra di parlare con Borghezio in una giornata in cui è particolarmente su di giri…il vostro Scarabocchio è un blog. Avete capito ora?
Ah, quello è un blog? E ditelo subito! Ci fate fare certe figure…
Che pazienza che ci vuole….Allora, chi vi ha spinto a creare un blog?
Era primavera, i fiori cinguettavano e gli uccellini coloravano i prati con i loro colori. O forse pioveva, e le fronde degli alberi sbattevano nel vento..Comunque, abbiamo letto sui giornali e visto in TV che stava crescendo un fenomeno strano nella rete, il fenomeno blog. I giornali  non dicono mai bugie, sono sempre obiettivi e imparziali. La Tv ci spiega sempre le cose nel modo giusto. Insomma, dicevano che c’erano questi blog, che erano posti dove ci sta gente un po’matta, delle specie di rifiuti umani, pericolosi. E che in questi “posti” si parla di tutto, ci si scrive, si commenta, talvolta ci si arrabbia. Sciocchezze, cose serie, tutto. Un casino, insomma….E allora, abbiamo voluto provare. E poi, ormai ce l’hanno tutti:
anche Di Pietro, anche Mastella . Potevamo essere da meno di Mastella?
Insomma, vorreste dire che vi dobbiamo sopportare per colpa dei giornali e della TV?
Bè, giornali e Tv ne hanno molte di colpe, ma in questo caso è colpa solo della nostra curiosità. Eravamo attratti dall’idea di comunicare in tempo reale con gli altri. Nell’unico modo in cui siamo capaci, cioè facendo fumetti e scrivendo qualche sciocchezza…Ma in fondo, essere una specie di “rifiuti della società”, come qualche famoso intellettuale ha descritto i blogger  insomma una sorta di letame, non è poi così male. Come diceva De Andrè: Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior.
Insomma i blogger sarebbero letame? Ma come vi permettete?
No, no…Cioè, sì..nel loro piccolo, certo. Ognuno a modo suo, dalla sua parte e con i suoi interessi (destra, sinistra, centro, diari, pazzeggi, riflessioni, opinioni, musica, tecnologia, ecc..) ognuno prova a farci vedere il suo sguardo sul mondo. Il letame è concime, giusto? Ecco, essere concime non è poi così brutto…
Sempre bravi a rigirare la frittata…Va bè, passiamo alla seconda domanda: che cosa vi ha spinto a diventare blogger?
Ma come… qualcosa ci ha spinto? Veramente non ce ne siamo mai accorti…
O mannaggia: insomma, cosa vi proponevate, con questo blog?
Ah, ma spiegatevi meglio, noi non siamo mica intelligenti come Paolo Crepet o Vittorio Sgarbi. Infatti da Vespa non c’invitano mai. Cosa ci proponevamo? Ma è ovvio: volevamo cambiare il mondo. O forse, più semplicemente, non avevamo niente di meglio da fare, quel giorno…O forse, entrambe le cose. Mica è detto che si escludano…Insomma, non lo sappiamo. Ma in fondo, come disse un altro tizio famoso, “Saggio è colui che sa di non sapere”…E’ difficile dire cosa ci si propone, oggi come oggi…Siamo un po’ tutti viandanti sperduti, che vagano nel buio a tentoni in cerca di qualcosa che non si sa neppure bene cosa sia. Ecco. Forse abbiamo trovato!
Su, sentiamo…
Ci proponiamo, con un semplice sorriso, di provare a capire che non c’è niente da capire. Non è ancora capire, ma sarebbe un buon inizio. Come un po’ di politici in fondo all’oceano, per capirci…
O mamma che noia.. avete finito?
Sì. Ah, no, un’altra cosa. Un grande uomo ha detto che le persone migliori sono sempre gli ultimi, la frase esatta ci pare fosse “Beati gli ultimi perché saranno i primi”. Ecco, a noi stare dalla parte degli ultimi ci piace. Ce lo proponiamo sempre. Gli ultimi ci sono più simpatici…
Va bene, altra domanda. Siate sintetici, nel web la gente si annoia subito e si dimentica in fretta…
Non solo nel web, purtroppo…
Sì, questo è vero…insomma, il vostro primo post?
No scusate, che cos’è un post?
Nooooo, basta!!! Una vignetta, uno scarabocchio! Siete incredibili, lo sapete?
Sì, lo sappiamo, lo sappiamo. Siamo incredibili: non ci crediamo neanche noi, a volte…Ci credereste?….Bè, il nostro primo scarabocchio, non per vantarci, ma è davvero…memorabile.. E’ Questo qui… Tutto un programma, vero?
Un’altra domanda: il post di cui vi vergognate di più?
Qui siamo seri. Nessuno. Possiamo dire senza problemi di non aver mai fatto nulla (non solo nella rete) di cui doversi vergognare. E meno che mai un post!
Siete dei montati…Il post di cui siete più fieri?
Le cose di cui andare fiero nella vita di una persona possono essercene tante. Ma i post sono un divertimento…un magnifico hobby, ma non c’è nulla di cui esser fieri. Diciamo che siamo contenti quando riusciamo a far sorridere i nostri 36 piccoli lettori, e se riusciamo accendere una piccola riflessione..senza pretese, naturalmente. Sottovoce, come piace a noi
Ecco, finire citando Marzullo è la perfetta conclusione. Siete dei veri cialtroni!
Allora, il posto da leader politico, o da grande manager lo possiamo prenotare?
Sì, buonasera…..
No, come diciamo noi: Buon tutto!

Se questo post ti piace, votalo. Basta andare QUI e cliccare OK

E tu? Come sei diventato blogger?
Lo chiediamo a tutti coloro che hanno voglia di rispondere. Se ce lo fanno sapere, li aggiungeremo qui, con il link al loro.
Una cosa importante, invece.
Alcuni amici blogger hanno lanciato un’iniziativa contro la droga. Noi abbiamo dato un modestissimo contributo. Se vi va, fatelo anche voi, andando qui. E’ importante, a proposito di quello che può fare il mondo dei blogger…
E’ On line una nuova storia della nostra serie a fumetti,
venti. Se vi va, naturalmente…

Annunci